“La distrazione a volte può rivelarsi fatale”. Da qui si dipana una delle più imprevedibili e delicate storie d’amore ambientate a Venezia. È in un ristorante del sestiere di Castello che avviene il primo incontro fra Rosalba e Fernando, protagonisti dell’indimenticabile film “Pane e tulipani”. Il loro dialogo prosegue all’interno di una locanda, in un locale da ballo e tra le calli della città lagunare.

È così che ‘quel’ ristorante, ‘quella’ locanda, ‘quella’ frase che rivela il punto di svolta di tutta una vita arrivano a toccarti nel profondo, diventano evocative. Fino a spingerti a cercarli, quei luoghi, per curiosità o per omaggiare un’emozione.  

Da questa consapevolezza nasce la collaborazione, appena siglata, tra Confturismo Veneto (17mila imprese associate) e Veneto Film Commission, per promuovere i luoghi di una regione ricca di opportunità, pronti a diventare il set naturale di film, fiction, documentari e molto altro, alimentando – allo stesso tempo – il desiderio di progettare viaggi futuri.

Il protocollo d’intesa – che porta la firma dei presidenti Marco Michielli (Confturismo Veneto) e Luigi Bacialli (Fondazione Veneto Film Commission) – ha lo scopo di promuovere, attraverso il settore audiovisivo, i territori regionali, valorizzandone il patrimonio storico-artistico e paesaggistico come risorsa per le produzioni.

In particolare, Confturismo Veneto sarà il riferimento per il sistema dell’audiovisivo in generale (nazionale ed estero) nella promozione e nella selezione di location e agevolazioni nell’ospitalità.

La volontà è costruire e promuovere un’offerta ampia per produzioni di film, fiction, documentari, advertising, shooting, spot, clip tutorial, factual, trasmissioni TV dedicate e contenuti VR.

“Il Veneto, grazie soprattutto a Venezia, Verona e Cortina, ha già una storica presenza nelle programmazioni delle compagnie cinematografiche mondiali – afferma Marco Michielli, Presidente Confturismo Veneto – Questo accordo confido ci possa consentire di ampliare la scelta delle location a tutto il territorio regionale confermando il nostro pensiero per cui il Veneto, unica regione europea che contempla in sé tutte le tipologie di territori, mare, lago, montagna, città d’arte e terme, possa ambire a divenire una delle prime scelte ad essere vagliate dalle produzioni. Inutile rimarcare che l’effetto indotto sarebbe straordinario”.

“In questa fase di enormi difficoltà per il turismo, settore trainante dell’economia veneta – dichiara Luigi Bacialli, Presidente della Fondazione Veneto Film Commission – sono certo che l’accordo tra Veneto Film Commission e Confturismo accompagnerà già in un prossimo futuro il rilancio del comparto alberghiero e uno sviluppo impetuoso delle produzioni cinematografiche e dell’audiovisivo con un sodalizio che porterà alla valorizzazione di tutto il territorio”.

“Sono lieto che la Film Commission inizi una collaborazione con Confturismo, che va nei due sensi di ricettività e promozione del territorio – afferma Jacopo Chessa, Direttore della Fondazione Veneto Film Commission – La Film Commission è nata proprio come ente strategico, e la strategia la si fa con i soggetti sul territorio. Inoltre, si tratta di un segnale positivo in vista della ripartenza che tutti aspettiamo”.

“La valorizzazione del patrimonio storico-artistico e paesaggistico, cuore di questo accordo siglato tra Confturismo e Veneto Film Commission, è tra i compiti della Fondazione e si muove in una direzione condivisa anche dalla Regione del Veneto – dichiara Cristiano Corazzari, Assessore alla Cultura della Regione del Veneto – Un accordo che sono certo contribuirà ad assicurare accoglienza e supporto alle produzioni italiane ed estere in una regione che è un “set” cinematografico ideale e che, grazie agli ultimi due bandi POR-FESR in cui sono stati messi a disposizione oltre 8 milioni di euro, rafforzerà la competitività delle imprese cinematografiche e culturali che operano nel nostro territorio, garantendo un aumento dell’indotto economico anche sotto il profilo occupazionale”.

Fra i primi passi dell’accordo, c’è la promozione tra gli associati di Confturismo Veneto della “location guide” presente sul sito www.venetofilmcommission.com, ulteriore strumento di segnalazione delle location verso le produzioni.
Confturismo Veneto è un’organizzazione che riunisce le sei maggiori categorie di settore in area Confcommercio: alberghi, campeggi, agenzie di viaggio, pubblici esercizi, mediatori agenti d’affari e stabilimenti balneari, per un totale di circa 17mila imprese. Ha lo scopo di promuovere lo sviluppo di un turismo sostenibile; concerta con gli associati una politica tendente a valorizzare le risorse turistiche della regione, a incrementare il movimento turistico e a promuovere tutte quelle iniziative atte a creare i presupposti per una costante qualificazione del settore turismo.

La Veneto Film Commission nasce nel 2020 con lo scopo di promuovere e valorizzare il patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico del Veneto, sostenere e incentivare la produzione di opere cinematografiche e audiovisive realizzate nella regione nonché creare opportunità di lavoro e valorizzare le risorse professionali del settore attive sul territorio. La fondazione non ha scopo di lucro ed è promossa e sostenuta dalla Regione del Veneto in qualità di socio fondatore.

 -


FV Short News - 24 dicembre 2018

FV Short News - 24 dicembre 2018

Nota 766 - Venezia variazioni imposta di soggiorno, Bankitalia quaderno n. 453

Nota 766 - Venezia variazioni imposta di soggiorno, Bankitalia quaderno n. 453

Nota 765 - Maltempo 2018, finanziamenti ai comuni

Nota 765 - Maltempo 2018, finanziamenti ai comuni

​​​​