Il “Bonus vacanze” è un contributo destinato alle famiglie che effettuano un soggiorno presso una struttura ricettiva italiana, prenotando direttamente.

 

L’importo è modulato secondo la numerosità del nucleo familiare: 500 euro per nucleo composto da tre o più persone; 300 euro da due persone; 150 euro da una persona.

 

Possono ottenerlo i nuclei familiari con ISEE fino a 40.000 euro.

 

Il bonus può essere richiesto e viene erogato esclusivamente in forma digitale, mediante una APP e può essere speso presso le strutture ricettive italiane sino al 31 dicembre 2021.

 

Per poter utilizzare l’agevolazione è necessario verificare preventivamente se la struttura ricettiva aderisce all’iniziativa e accetta il bonus.

 

Inoltre, il bonus:

 

- può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare, anche diverso dalla persona che lo ha richiesto;

 

- può essere speso in un’unica soluzione, presso un’unica struttura turistica ricettiva in Italia;

 

- è fruibile nella misura dell’80%, sotto forma di sconto immediato, per il pagamento dei servizi prestati dall’albergatore;

 

- il restante 20% potrà essere scaricato come detrazione di imposta, in sede di dichiarazione dei redditi, da parte del componente del nucleo familiare a cui viene fatturato il soggiorno (con fattura elettronica o documento commerciale).

 

Lo sconto applicato come “Bonus vacanze” sarà rimborsato all’albergatore sotto forma di credito d’imposta utilizzabile, senza limiti di importo in compensazione, o cedibile anche a istituti di credito.

 

Per informazioni riguardo i requisiti per l’accesso all’agevolazione, le modalità di accesso all’agevolazione, le modalità di fruizione dello sconto e della detrazione e il recupero dello sconto effettuato, rimandiamo alla sezione dedicata: https://www.federalberghi.it/primopiano/il-bonus-vacanze.aspx#.YLnXDagzbIU.

 


Rassegna Stampa 11_06_2021 (2)

Lavoro, scontro sugli stipendi.

Rassegna Stampa 11_06_2021

Federalberghi conferma alla vicepresidenza Soranzo e De Cassan

Rassegna Stampa 05_06_2021(2)

Gli austriaci invadono il litorale, prenotazioni negli hotel al 70%.

​​​​