Da oltre quarant'anni al servizio dell’ospitalità veneta 

La data di nascita dell’Unione Regionale Albergatori del Veneto è il 16 maggio 1973: con l’Assemblea di Mestre nasceva URAV, oggi Federalberghi Veneto, costituita dalle associazioni albergatori fondatrici di Abano, Bibione, Caorle, Cortina D’Ampezzo, Jesolo, Montegrotto, Venezia, Verona. 

A questo primo nucleo di associazioni, nel tempo si sono aggiunte le associazioni albergatori e i sindacati alberghi di Belluno, Eraclea, Garda Veneto, Padova, Portogruaro, Rovigo, Sottomarina, Treviso, UCTS Venezia, Vicenza. 

L’Unione Regionale Albergatori del Veneto ha successivamente costituito il 12 luglio 1984, assieme alla Fiavet, Faita ed Enat, l’Unione Regionale Veneta Associazioni Imprese Turistiche, quale prima rappresentanza unitaria delle imprese turistiche della regione Veneto. Oggi questa macro-organizzazione si chiama Confturismo Veneto.

Fin dalla sua costituzione, l’Unione Regionale Albergatori del Veneto ha rappresentato gli interessi delle aziende alberghiere del Veneto, contribuendo alla formazione delle complesse normative di interesse regionale che disciplinano le attività ricettive.

Oggi come allora, Federalberghi Veneto continua nel suo ruolo di lobbying, sia singolarmente che all’interno di Confturismo Veneto, coordinando le forze associative al fine di realizzare una più efficace tutela degli interessi alberghieri e turistici della regione.

Rappresenta in tutte le sedi regionali le associazioni aderenti ed assiste le singole associazioni nei problemi che investono interessi comuni alla categoria; assiste le associazioni aderenti nell’espletamento delle loro finalità istituzionali; concerta con le associazioni aderenti una politica tendente a valorizzare le risorse turistiche della regione, ad incrementare il movimento turistico, a promuovere tutte quelle iniziative atte a creare i presupposti per una costante qualificazione della ricettività del Veneto; collabora con le istituzioni formative per rappresentare le aspettative del settore nel suo complesso, svolgendo anche attività di adesione a progetti formativi e di partecipazione a comitati tecnico-scientifici.

Alla data attuale, Federalberghi Veneto ha compiuto quarantacinque anni.

Gli anni della maturità, ma anche gli anni in cui si tirano le prime somme su quanto si è raggiunto nella propria esistenza e si fa tesoro dell’esperienza. Sappiamo che si è fatto molto, ma che altrettanto rimane da fare.

Contiamo che l’anima innovatrice capace di far crescere l’Unione Regionale Albergatori, negli stessi anni in cui nasceva la Regione Veneto, possa trovare soddisfazione nel fatto che Federalberghi Veneto è stata e vuole essere sempre più un punto di riferimento per l’Istituzione regionale e per il settore turistico-alberghiero veneto.


Il Ministro del turismo Santanché incontra la Federalberghi

Il neoministro del Turismo, on.le Daniela Santanchè, ha partecipato oggi ai lavori della giunta della Federalberghi, nel corso della quale sono stati affrontati i temi di maggior rilievo per il settore.

buon lavoro al neoministro del Turismo Daniela Santanchè

“Congratulazioni e auguri di buon lavoro al nuovo Ministro del Turismo, on.le Daniela Santanchè.

 

La attende un compito impegnativo, che le condizioni di contesto rendono ancor più arduo".

 

Così il presidente degli albergatori Bernabò  Bocca e la Federalberghi in una nota danno il benvenuto al neoministro del Turismo Santanchè.

 

"Tutti gli albergatori italiani sono pronti a lavorare al suo fianco, per sostenere lo sviluppo dell’economia del turismo e la produzione di reddito e occupazione, nell’interesse dell’Italia.

 

Ringraziamo il Ministro uscente, on.le Massimo Garavaglia, per l’impegno e l’attenzione che ha dedicato al settore, in uno dei momenti più difficili della storia del Paese.”

Il ponte conquista gli italiani - 11 mln e 800mila in viaggio per la festa di Ognissanti

Sarà per la fortuita e fortunata collocazione nel calendario di quest’anno che fa cadere la festività di Ognissanti nella giornata di martedì, ma certo è che gli italiani mostrano di non voler assolutamente rinunciare alla possibilità di una vacanza, regalata da questo strategico ponte del 1° novembre.

A mettersi in viaggio infatti saranno circa 11 milioni e 800mila concittadini, ovvero quasi il 20 per cento della popolazione, con un giro di affari di 3,45 miliardi.

tax credit riqualificazione - codice tributo

Per consentire l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico-alberghiere e termali. è stato istituito il codice tributo “6991” - denominato “credito d’imposta a favore delle strutture ricettive turistico-alberghiere, agrituristiche, termali e all’aria aperta - art. 79 del decreto-legge 14 agosto 2022, n. 104”. Lo ha previsto l’Agenzia delle entrate con la risoluzione n. 70 del 23 novembre 2022.

assegno per il nucleo familiare a carico del FIS

L'INPS fornisce le indicazioni per operare il conguaglio degli assegni per il nucleo familiare ai lavoratori destinatari dell'assegno di integrazione salariare erogato Fondo di integrazione salariale.

indennità una tantum pari a 150 euro - chiarimenti INPS

L'INPS fornisce ulteriori indicazioni in merito all'indennità una tantum di importo pari a 150 euro, prevista dagli articoli 18 e 19 del decreto aiuti-ter, chiarendo che la retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022, in relazione al limite retributivo previsto dalla norma in questione, è da considerare al netto della tredicesima mensilità, o ratei della stessa, stante la particolare natura di tale mensilità aggiuntiva.

​​​​